Articoli

Terre di Canossa 2014

Auto

Si svolge dal 24 al 27 aprile la quarta edizione di Terre di Canossa International Classic Cars Challenge, uno degli appuntamenti più importanti per tutti gli appassionati delle auto storiche e delle gare di regolarità. Per il 2014 gli organizzatori di Terre di Canossa hanno pianificato un percorso ricco di novità, prima fra tutte l'omaggio ai 100 anni del Comune di Forte dei Marmi, che è lo sponsor principale dell'evento, e poi i 500 anni delle mura di Lucca. La Terre di Canossa quest'anno attraverserà le province di Reggio Emilia, Lucca, Pisa, Massa e La Spezia per un itinerario fatto non solo di sport, ma anche di arte, cultura e gusto. Percorso La Terre di Canossa si svolgerà su un percorso di 550 km, nei quali ci saranno ben 75 prove cronometrate e due prove di media, utili per coloro che vogliano esercitarsi per la prossima Mille Miglia. Territorio La Terre di Canossa regalerà a tutti i suoi partecipanti un viaggio attraverso i meravigliosi paesaggi italiani. Le auto storiche attraverseranno i Castelli di Canossa, i paesi dell'Appennino, i borghi emiliani e toscani, Pisa, Lucca, Pietrasanta e il mare della Versilia e di La Spezia. Prodotti tipici La Terre di Canossa International Classic Cars Challenge 2014 sarà l'occasione per assaggiare i prodotti tipici e le ricette tradizionali, interpretate dai migliori chef della zona. Equipaggi Oltre agli italiani, la Terre di Canossa 2014 ha tra gli iscritti una grande quantità di equipaggi stranieri, provenienti da Russia, Giappone, Inghilterra, Olanda, Francia, Germania, Svizzera, Montecarlo. Le auto partecipanti alla competizione coprono un arco temporale che va dal 1927 al 1976, tra le quali la 6C 1750 Gran Sport del 1930 e la 1500 Super Sport del 1928, provenienti dal Museo Storico dell'Alfa Romeo. Programma Terre di Canossa 2014 24 aprile Giovedì 24 Aprile sarà riservata all'accoglienza  dei partecipanti a Reggio Emilia. Dopo aver fatto le verifiche tecniche e sportive e i test drive Maserati, ci sarà la serata inaugurale  nel Teatro Romolo Valli che aprirà con un tributo musicale a Puccini e Verdi. La cena di gala sarà allestita nella Sala Degli Specchi e preparata dallo Chef Gianni D'amato, premiato con due Stelle Michelin. 25 aprile Venerdì 25 Aprile la gara prenderà il via dalla Stazione Medio Padana di Reggio Emilia, progettata dall'architetto spagnolo Santiago Calatrava, come i 3 ponti a vela sull'Autostrada del Sole. Dopo la sfida sui Ponti di Calatrava gli equipaggi attraverseranno le colline reggiane con i castelli fatti costruire da Matilde di Canossa. Dopo il passaggio alla Pietra di Bismantova, i concorrenti arriveranno a Ligonchio per il pranzo al Rifugio dell’Aquila, che regala una vista senza eguali sulla Valle dell' Ozzola che fa parte del Parco Naturale dell’Appennino Tosco-Emiliano. Nel pomeriggio gli equipaggi affronteranno la difficile salita del Passo di Pradarena e  poi proseguiranno verso Careggine e il Passo del Vestito. Comincerà poi la discesa verso il mare della Versilia. Tutti i partecipanti si troveranno sulla spiaggia di Bambaissa per il beach party. 26 aprile Sabato 26 Aprile vedrà l'avvio della seconda tappa della Terre di Canossa, che si snoderà lungo le coste del Tirreno, attraverso i territori di Camaiore, Lucca, Calci, Pisa, Massaciuccoli, Villa Puccini, Pietrasanta. Gli equipaggi attraverseranno il centro di Lucca, passeranno davanti alla Certosa di Calci fino all'arrivo a Pietrasanta per la sfilata e l'aperitivo in Piazza del Duomo. La cena si svolgerà nel complesso di Sant'Agostino. 27 aprile Domenica 27 Aprile le vetture partiranno dal nuovo Pontile di Pietrasanta e proseguiranno verso Monte Marcello, Punta Bianca e La Spezia. Qui sfileranno nello storico Arsenale della Marina Militare. Dopo aver attraversato il Passo del Cerreto, gli equipaggi lasceranno la Liguria e faranno ritorno in Emilia. Qui saranno accolte nella Piazza del Duomo di Reggio Emilia da Savina Confaloni. La Sala del Tricolore, dove nel 1797 è nata la bandiera italiana, ospiterà la cerimonia di premiazione.

CONDIVIDI

Auto

Skoda 1000 MB compie 50 anni. Fece il suo debutto il 21 marzo del 1964. MB stanno per Mlada Voleslav, il quartier generale di Skoda.
CONDIVIDI

Anteprime

La casa austriaca Johammer ha lanciato la moto elettrica dall'omonimo nome. J1.150 e J1.200 Due sono le versioni disponibili: Johammer J1.150 e Johammer J1.200. Le numerazioni 150 e 200 stanno a rappresentare l'autonomia dei rispettivi motori elettrici, che sono appunto di 150 e 200 km. Autonomia di 200 km Per quanto riguarda la Johammer J1.200 l'autonomia di 200 km sommato alla velocità massima di 120 km/h la rendono una moto da record. Prezzo Record anche per il prezzo. La  Johammer J1.150 costa 23.000 euro mentre per avere la  Johammer J1.200 bisogna spendere 25.000 euro.
CONDIVIDI

Anteprime

MV Agusta F3 800 AGO arriva nelle concessionarie a maggio 2014. La nuova F3 800 è nata per celebrare le incredibili imprese del mito del motociclismo Giacomo Agostini. La presenza del tricolore, dell'oro e del numero 1 fanno della F3 800 una fedele replica delle moto di quel periodo, ma con tutta la tecnologia più evoluta. [caption id="attachment_14609" align="alignnone" width="300"] MV Agusta F3 800 AGO[/caption] Tecnologia Grazie ai comandi al manubrio, il pilota può selezionare una delle tre tipologie di erogazione preimpostate. La gestione elettronica integrale è garantita dal sistema MVICS che permette al pilota di controllare completamente il processo e di godere di tutte le caratteristiche tecniche della F3 800 sia su strada che in pista. La F3 800 AGO, come accade per le moto da corsa, permette di scegliere anche il rapporto tra angolo di rotazione del gas e apertura del corpo farfallato. Poggiapiedi in lega di alluminio Ma sono i dettagli che rendono unica la MV Agusta F3 800, come i poggiapiedi in lega di alluminio ricavata dal pieno e  altri particolari anch'essi in alluminio. Parafanghi in fibra di carbonio Sia il parafango anteriore che quello posteriore sono in fibra di carbonio e conferiscono alla F3 800 un aspetto estremamente racing. I cerchi sapientemente forgiati permettono di diminuire di 2 kg il peso della F3 800 rispetto alla versione di serie. 300 esemplari Saranno solo 300 le MV Agusta F3 800 prodotte e in vendita da maggio 2014. Su ognuna sarà presente una targa d'argento con la numerazione progressiva e il serbatoio porterà la firma autografa di Giacomo Agostini. Prezzo MV Agusta F3 800 sarà in vendita a 23.900 euro.
CONDIVIDI
Video
Segui Nuvolari su:

Via Tiburtina 924, 00156 Roma tel. +39 06.43224.1 fax +39 06.43224.777 - Via Boccaccio 4, 20123 Milano tel. +39 02 55410.829 fax +39 02.55410.734

www.ltmultimedia.tv - corporate@ltmultimedia.tv