Formula 1 – Sakhir, così nel 2009
Triumph Daytona 675 2013 a EICMA 2012
A1 - The Next Big Thing, Episode 3

Per la nuova A1, Audi ha, come ripetuto più volte, voluto fare le cose in grande. Ecco quindi il mini-film con protagonista Justin Timberlake, testimonial del marchio e della nuova vettura della casa degli anelli.
In questo mini-film a puntate (6 in tutto), abbiamo lasciato il nostro protagonista - al termine del secondo episodio - in una situazione...complicata! Bloccato con le cattive da due sorveglianti, con una bomba all'interno dell'A1, e alla ricerca di un coniglio.
Come continua la storia? Basta vedere il terzo episodio! Buona Visione!

Aggiungi ai preferiti
Stampa
PDF
Articoli Correlati

Auto

Il prossimo GP si correrà a Singapore: sarà la quattordicesima gara della stagione 2014 di Formula 1. Si correrà domenica 21 settembre sul Circuito di Singapore. Il GP di Singapore   Il Gran Premio di Singapore è piuttosto recente nella storia della Formula 1: è stato introdotto il 28 settembre 2008. Si corre sul Singapore Street Circuit. Ha anche una caratteristica particolare: il GP di Singapore 2008 è stata la prima gara di Formula 1 ad essersi disputata in notturna nella storia ed è tuttora l'unica tappa che non si svolge alla luce del sole per l'intera durata. Si tratta di un percorso cittadino intorno a Marina Bay (la baia antistante la foce del fiume Singapore), proprio nel centro storico di Singapore. Alonso La fiducia verso il pilota spagnolo è aumentate: i bookmaker lo quotano, infatti, a 25,00, più dei precedenti GP. In effetti Alonso si è mostrato a suo agio al circuito notturno di Singapore: vi ha conquistato cinque podi in sei gare di cui due vittorie; tuttavia, le quote sono ben lontane da quelle dei favoriti: Hamilton 1,85, Rosberg 3,10 e poi Ricciardo a 9,00. Purtroppo il potenziale della Ferrari resta limitato e Alonso pare piuttosto rassegnato, ecco le sue parole: "qui ho fatto cinque podi in sei gare, ho vinto due volte, però quest'anno abbiamo un potenziale più limitato e siamo già orientati al 2015. In ogni caso lotteremo al massimo". Montezemolo Non mancano le domande su Montezemolo. Alonso, così, da Singapore commenta: "è vero, ci sono stati molti cambiamenti e magari altri ce ne saranno: Montezemolo è stato un uomo di grande successo ma credo che tutte le novità siano per migliorare e come tali le affronto", e sul suo futuro aggiunge: "non sono né più lontano né più vicino alla Ferrari; non è cambiato nulla". Chiude poi salutando Montezemolo così: "è stato il nostro punto di riferimento per molti anni; è stata una grande epoca per la Ferrari. Gli auguro buona fortuna per tutti i nuovi progetti, mentre al nuovo Presidente auguro il meglio e un futuro pieno di successi". Scambio Alonso - Vettel? Appare irritato dalle voci circolate in Italia su uno scambio con Vettel: "è triste quando sento queste voci in Italia. Certamente non aiutano la Ferrari che è invece la ragione per la quale tutti noi siamo qui".
CONDIVIDI

Accessori Auto

Carsh sta per Car-Sharing: si tratta di un'app che promette di far risparmiare ancora più tempo e denaro dai servizi di car sharing. Quest'app, infatti, permetterà di geolocalizzare tutti i veicoli di sharing - car sharing, bike sharing e moto sharing - disponibili di gran parte degli operatori con confronto delle tariffe. Tutto in tempo reale. Come funziona Carsh? Il funzionamento di Carsh è semplice: utilizza l'antenna gps del nostro cellulare per geolocalizzarci e le antenne gps integrate nelle auto del car sharing per mostrarle sulla mappa. I dati vengono direttamente dai servizi di car sharing e dai loro siti: in questo modo potremo conoscere tutte le informazioni aggiornate in tempo reale sui mezzi di car sharing, bike sharing e scooter sharing disponibili intorno a noi e comparare i prezzi di ciascuno di essi. Carsh sarà completamente gratuita e verrà lanciata il 22 settembre 2014 come perfetta conclusione della "settimana europea della mobilità sostenibile 2014". L'app arriva in un momento molto promettente per i suoi sviluppatori e non solo perché l'utilizzo di app per l'auto sta crescendo esponenzialmente. Grazie alla crisi economica le persone cercano di risparmiare sempre più: il car sharing ha già numeri importanti ma è destinato a crescere. Attualmente, in Italia, più di 220 mila persone si sono iscritte a servizi di car sharing e siamo fiduciosi che questo aggregatore - Carsh - spopolerà sia su dispositivi Apple che su Android (sarà, infatti, lanciato su entrambi i market: Apple store e Google Play store). Queste cifre sono emerse dalla "settimana europea della mobilità sostenibile", insieme ad altri dati interessanti: circa tremila auto in undici città italiane, con una presenza più massiccia a Milano e Roma, mentre in Europa gli iscritti sono oltre 500 mila, con oltre 13 mila vetture. Nel mondo si stima che, entro il 2020, ci saranno 12 milioni di utenti, per un giro d'affari di 6,2 miliardi di euro. La ciliegina sulla torta di Carsh è che sarà persino possibile prenotare l'auto scelta direttamente dall'interno dell'app; un modo per ottenere tutto e subito: miglior prezzo, vicinanza e prenotazione. Nel frattempo a Milano si prepara il servizio di moto sharing. A Roma, invece, il car sharing ha creato disagi: sono state infatti danneggiate numerose auto di car sharing.
CONDIVIDI

Anteprime

Nell'era dei talent show e dei vlogger, non sorprenderebbe se una concept car diventasse fenomeno virale e costituisse il traino per un nuovo marchio di supercar sportive, di serie, 100% Made in Italy. Stiamo parlando della concept car Lavinia S.E. disegnata da Giuseppe Ferrazzano e realizzata dalla Tecnicar di Siracusa. Ferrazzano è un appassionato di auto che ha deciso di dare seguito ad un suo sogno: realizzare una supercar italiana con motore elettrico ad alte prestazioni. La sua azienda, la già citata Tecnicar, si era già messa in mostra nel 2012 per Genius, una city car elettrica presentata al Motor Show di Bologna 2012. La Lavinia S.E. concept 2014 può contare su ben 800 cavalli che le permettono un'accelerazione bruciante - va da 0 a 100 km/h in 3,5 secondi - e una velocità massima di 300 km/h. Il motore elettrico, che scarica la propria potenza sulle ruote posteriori, garantisce un'autonomia eccellente in rapporto alla potenza: 300 km con una carica completa. Giuseppe Ferrazzano ci spiega il nome della Concept Lavinia S. E.: "sia il nome sia il design sono frutto dell'amore per mia moglie Lavinia. Ecco spiegato il nome dell'auto che, come mia moglie, è di una bellezza unica e non tutti possono possedere...". Poi Giuseppe aggiunge: "la Lavinia S.E. Concept è in fase di costruzione presso la mia azienda, la Tecnicar srl. Tutte le informazioni e gli aggiornamenti vengono costantemente pubblicati sulla pagina Facebook di Tecnicar." Per vedere più immagini della Lavinia Concept guarda la nostra galleria fotografica.
CONDIVIDI
Segui Nuvolari su:

Via Tiburtina 924, 00156 Roma tel. +39 06.43224.1 fax +39 06.43224.777 - Via Boccaccio 4, 20123 Milano tel. +39 02 55410.829 fax +39 02.55410.734

www.ltmultimedia.tv - corporate@ltmultimedia.tv