SBK: Donington da ricordare per Melandri
Honda Ev-Neo: l'elettrico in anteprima in Europa!
Gomme termiche o catene da neve?

Arrivano gelo e grandi nevicate.

Se non potete proprio restare a casa e siete costretti a mettervi in macchina, ecco alcuni consigli per voi.

Gomme termiche o catene da neve?

Le ultime disposizioni contenute nel Codice della strada, non fanno differenza tra gomme termiche o catene da neve.

Le gomme termiche di ultima generazione garantiscono una perfetta aderenza anche a bassa temperatura su neve e fango. Inoltre ci permettono una mobilità superiore rispetto alle catene da neve.

Ma fate attenzione! A temperature elevate e in assenza di neve, le gomme termiche si usurano più rapidamente. Inoltre in presenza del solo ghiaccio le gomme termiche non sono sicure al cento per cento. Dovrete ricorrere anche voi alle catene.

Catene da neve

E passiamo alle catene da neve, spauracchio per tutti gli automobilisti. Ma la difficoltà nel montare le catene da neve è più una leggenda popolare che la verità.

Le catene di ultima generazione non hanno nulla a che fare con quelle di qualche anno fa. Con un po’ di accortezza, impiegherete meno di un minuto per ogni pneumatico.

Ma facciamo un passo indietro. Prima di acquistare le catene da neve, date un’occhiata al libretto della vostra auto e prendete bene le misure degli pneumatici. Per alcuni modelli di auto infatti le catene da neve di tipo standard non vanno bene.

Per quelle con cerchi molto grandi, le catene potrebbero toccare parti meccaniche come sospensioni o anche la carrozzeria.  Per queste auto potrebbe essere necessario utilizzare altri dispositivi, ad esempio i ragni.

Potete trovare catene con maglia a rombo, che oltre ad offrire la migliore tenuta di strada, sono anche facilissime da montare. Meno costose e allo stesso modo semplici da montare sono le catene con maglia a Y, che però hanno una tenuta inferiore.

Montaggio catene

Una volta che avrete acquistato le vostre catene da neve, potete cominciare con il montaggio.

Sarebbe utile esercitarsi nel garage di casa, per essere pronti nel momento in cui si verificherà l’emergenza.

Normalmente avrete 2 catene da neve, nel caso la vostra auto fosse a trazione integrale, è necessario applicare 4 catene.

Ricordate poi che le catene vanno montate sulle due ruote motrici, quindi sulle anteriori, se la vostra auto è a trazione anteriore e su quelle posteriori se invece la trazione è posteriore.

Aprite la confezione, estraete le catene e naturalmente il libretto d’istruzioni. Ogni costruttore ormai allega alle catene la spiegazione passo passo con l’ausilio di fotografie sul montaggio.

Indossate dei guanti, farà sicuramente molto freddo, e …cominciate!

Per prima cosa fate passare un capo del cavo dietro la ruota lasciando così le due estremità verso l’esterno.

Sollevate la catena fino ad agganciare il cavo e fatelo scorrere sul retro.

Infine fissate tutti gli altri ganci.

Più facile a dirsi che a farsi.

Ricordate sempre che è molto pericoloso viaggiare con neve e ghiaccio senza gli adeguati supporti.

Sanzioni

Se proprio non siete convinti, guardate al vostro portafoglio. Se fermati dalle autorità senza gomme o catene da neve, sarete soggetti ad una sanzione che va dagli 80,00 ai 318,00 euro!
E non finisce qui: c'è anche la decurtazione di 3 punti dalla patente, se si persiste nel guidare dopo la contravvenzione. In alcuni casi le forze dell'ordine potrebbero anche contestare la guida pericolosa, con un aggravio ulteriore di 39,00 euro di multa e la decurtazione di altri 2 punti dalla patente.

Ricordate che dal 15 novembre al 15 aprile nella gran parte delle autostrade e strade statali italiane c'è l'obbligo di catene a bordo o di viaggiare con le gomme termiche.

Fate attenzione e viaggiate sicuri.

Per conoscere tutte le autostrade con obbligo di transito con catene a bordo, clicca qui

Aggiungi ai preferiti
Stampa
PDF
Articoli Correlati

Accessori Auto

Si chiama GPSpeed la nuova app per battere il traffico, sviluppata da Create-Net, un centro di ricerca del Trentino. GPSpeed è la vincitrice del premio come migliore tecnologia digitale trasversale che è stato assegnato da una giuria di esperti nell'ambito della manifestazione ICT Days 2014 di Trento. Per l'assegnazione del premio avevano concorso 15 progetti, ma la app GPSpeed è stata dichiarata vincitrice perché, secondo la giuria, è stata considerata più interdisciplinare, innovativa ed in grado di portare il Trentino a livelli di eccellenza nella ricerca. Come funziona La app GPSpeed memorizza tutti i percorsi fatti dall'utente e registrati su qualsiasi dispositivo dotato di GPS, li rielabora così da poter essere visualizzate automaticamente sul proprio smartphone e usate per elaborare tutti i percorsi alternativi in caso di traffico e ingorghi. Le informazioni elaborate da GPSpeed possono poi essere  visualizzate in maniera automatica sul proprio smartphone ed utilizzate per calcolare un tragitto alternativo da percorrere in caso di traffico. Attualmente la app GPSpeed dispone di circa 10.000 percorsi alternativi memorizzati in tutto il territorio del Trentino e nelle città di Milano, Helsinki e Barcellona. A breve GPSpeed sarà sperimentata proprio in queste città, prima di procedere alla commercializzazione.
CONDIVIDI

Accessori Auto

In un mondo come quello di oggi, costernato da situazioni di traffico sempre più intenso e..intricato, lo scenario del mondo dell'automobile propone una valida soluzione come quella del navigatore satellitare. Un mercato che mostra sempre più l'interesse dell'automobilista e che, effettivamnte, rappresenta un valido sistema in grado di convegere tecnologia avanzata e facilità d'uso.la ricerca ha portato ad offrire prodotti in grado di rendere sensibilmente migliore l'esperienza di guida.L'esempio pù recente da parte di Tom Tom, è dato dai sistemi IQ Routes, in grado di offrire un sistema capace di calcolare il percorso di viaggio, basandosi però sulle reali velocità medie di percorrenza, variando anche in base al giorno della settimana o all'ora in cui si sta intraprendendo tale viaggio.Inoltre, Tom Tom propone un ulteriore sistema, 'guida avanzata', che offre una migliore segnalazione in caso di snodi o uscite complicate, risultando più veloce e chiaro.I prezzi partono da 159 euro. Queste le caratteristiche della nuova serie di Tom Tom:1) Tecnologia TomTom Iq Routes2) Indicatoe di corsia avanzato3) Schermo XL da 4,3''4) Tecnologia TomTom Map Share5) Supporto EasyPort6) Menu di emergenza 'aiuto!'
CONDIVIDI

Accessori Auto

Novità in casa BMW. A settembre, la casa dell'elica offrirà un nuovo sistema di comunicazione per chi è appassionato di viaggi in moto. Si tratta di un sistema wireless di comunicazione tra due caschi, o con apparati dotati di tecnologia bluetooth come lettori mp3, telefoni cellulari o addirittura navigatori satellitari. Un sistema, sviulppato sul casco System 6.Comunicare ma non soloIl Communication System, sviluppato sulla base della tecnologia Bluetooth 2.0, è in grado di far ascoltare messaggi provenienti dal navigatore, o la stessa musica selezionata dal proprio lettore MP3; il tutto senza interferire nella comunicazione tra i due caschi. Il tastierino di controllo, dotato di 3 pulsanti, plasma intutto e per tuto la forma della calota del casco, ed è disponibile in due misure, proprio per 'amalgamarsi' al meglio con la misura del casco stesso.Comunicare a distanza?Ulteriore sviluppo di tale sistema di comunicazione, è la possibilità di poter interagire anche tra piloti di 2 moto distinte (previa, ovviamente, stesso casco e stesso sitema di comunicazione). Il collegamento infatti, permete di coprire una distanza variabile tra i 30 ed i 100 metri, non tenendo conto però delle condizioni stradali che, ovviamente, possono influenzare la qualità della comunicazione.
CONDIVIDI
Segui Nuvolari su:

Via Tiburtina 924, 00156 Roma tel. +39 06.43224.1 fax +39 06.43224.777 - Via Boccaccio 4, 20123 Milano tel. +39 02 55410.829 fax +39 02.55410.734

www.ltmultimedia.tv - corporate@ltmultimedia.tv