Suzuki Swift 2011
Una Pagani ad Hong Kong
Mazda News al Tokyo Motor Show 2011

Mazda si prepara al Tokyo Motor Show 2011 con due importanti novità: la presentazione globale del concept Takeri e il lancio del nuovo SUV crossover CX-5.

Quest’anno Mazda parteciperà al Tokyo Motor Show con un nuovo obiettivo: fin quando ci saranno persone che amano guidare, Mazda sarà a loro servizio per migliorare l’emozione nella guida in armonia con l’ambiente e la sicurezza.

Il concept Takeri esprime il nuovo concetto di design Mazda, il KODO-Soul of Motion, che vuole donare una nuova idea di forza e portamento allo stile della berlina.

Ma non c’è solo l’aspetto esteriore, la SKYACTIV TECHNOLOGY propone il primo sistema frenante che converte l’energia cinetica in elettricità durante la decelerazione. Elettricità che può essere immagazzinata e usata per dare potenza alla parte elettrica del veicolo, così da ridurre non solo  il lavoro del motore, ma anche di risparmiare grandi quantità di carburante, soprattutto se in combinazione con il nuovo motore diesel SKYACTIV-D, leggero e dinamico.

Lo SKYACTIV-D non solo garantirà un minore consumo di carburante, ma nel contempo performance eccellenti e una guida al massimo del comfort.

La nuova CX-5 è il primo veicolo costruito da Mazda secondo il design KODO- Soul of Motion e con il motore, la trasmissione, struttura e chassis progettati con tecnologia SKYACTIV.

La linea della CX-5 è aerodinamica e leggera, le motorizzazioni sono benzina e diesel, e non mancano il Mazda i-stop e il dispositivo per ridurre il consumo di benzina.  

L’alta qualità delle rifiniture e la piacevolezza nella guida si sommano agli ottimi sistemi di sicurezza a bordo e agli strumenti per salvaguardare l’ambiente.

Gli obiettivi di Mazda sembrano rispettati!

 
Aggiungi ai preferiti
Stampa
PDF
Articoli Correlati

Anteprime

Finalmente Mazda svela i dettagli della MX-5 2015. La nuova versione della spider, diventata un cult, verrà presentata ufficialmente al Salone di Parigi 2014. "Innovare in modo da preservare" è la frase di presentazione di questo nuovo modello. Dettagli, data, prezzo e specifiche tecniche La spider più popolare del mondo, la Mazda MX-5, ha un design tutto nuovo: questa nuova versione richiama la precedente modificandola in modo abbastanza deciso. L'MX5 2015 dovrà sostituire un modello che in 25 anni ha venduto oltre 947 mila veicoli in tutto il mondo. Questa nuova generazione della Mazda MX-5 (conosciuta come Mazda Miata negli USA) rappresenta la quarta generazione della spider e si appresta a fare il suo debutto al Salone di Parigi 2014. Questo nuovo modello della Mazda MX-5 è più leggero, più corto, più basso e più largo del modello attuale. La nuova Mazda MX-5 sarà in vendita dall'inizio del 2015 ad un prezzo previsto di circa 25.000 euro (non molto dissimile dal modello in uscita). [caption id="attachment_15730" align="aligncenter" width="800"] Vista frontale della nuova Mazda MX-5 2015[/caption] Svelata con un evento avvenuto in modo sincronizzato tra Spagna, Giappone e Nord America, la nuova MX-5 è stata disegnata con uno stile visibilmente Kodo, come la Mazda 3 e la Mazda 6. Si presenta aggressiva, con linee spigolose e allargate.  Confrontando questa versione con le tre precedenti, la nuova MX-5 ha un passo diverso, risultando 105mm più corto, 20mm più basso e 10mm più largo del precedente. Le dimensioni, nella fattispecie, sono le seguenti: Lunghezza: 3.915 mm Larghezza: 1.730 mm Altezza: 1.235 mm Passo: 2.315 mm [caption id="attachment_15731" align="aligncenter" width="800"] Vista posteriore della nuova Mazda MX-5 2015[/caption] Quando Mazda parla di "innovare così da preservare" appare evidente che l'intento è quello di preservare il divertimento e il piacere che l'MX5 è sempre riuscita a dare ai conducenti, apportando le ultime tecnologie per potenziare questo concetto invece che metterlo a rischio. Ancora non ci sono notizie ufficiali sulle motorizzazioni: pare che ci saranno 2 versioni a benzina Skyactiv-G, entrambe ad iniezione diretta, una da 2.0 litri ed una da 1.5 litri, con cambio automatico o manuale, con motore a 4 cilindri e montato longitudinalmente.
CONDIVIDI

Anteprime

Mégane R.S. 275 Trophy si distingue su tutta la linea: questa serie limitata dell'auto di casa Renault riesce ad essere persino più performante su circuito mantenendo allo stesso tempo la piacevolezza della guida quotidiana. Il telaio Cup sfrutta il potenziale del motore Renault Sport 2.0T, la cui potenza è portata a 275 cv. Conciliando in ogni istante eccezionali qualità di dinamicità e versatilità, Renault Mégane R.S. 275 Trophy è senza dubbio una delle sportive più complete del momento. Patrice Ratti (Direttore generale di Renault Sport Technologies), commenta a proposito della Mégane R.S. 275 Trophy: “spingersi sempre oltre i limiti… È un’idea comune che muove tutti gli esperti appassionati di Renault Sport Technologies. Quando abbiamo deciso di sviluppare un’evoluzione di Mégane R.S., l’obiettivo non era soltanto migliorare le specifiche tecniche. Era necessario - prosegue Patrice Ratti - proporre un modello che si distinguesse, ancora più performante su circuito ma anche fruibile nella guida quotidiana. Coerenti con la filosofia che ci anima nelle gare automobilistiche, abbiamo cercato di migliorarci in ogni ambito per proporre soluzioni innovative e creare un’auto che diventasse un riferimento nella sua categoria. Capace di rispondere alle problematiche attuali in materia di controllo dei consumi di carburante e delle emissioni di CO2, risulta temibile su circuito, anche grazie al contributo dei partner tecnici che hanno lavorato in stretta sinergia con i nostri team.” Mégane R.S. 275 Trophy è commercializzata in una ventina di Paesi nei cinque continenti (Australia, Regno Unito, Malesia, Germania, Sud Africa, Nuova Zelanda, ecc) disponibile anche in Italia a tiratura limitata. R.S. Monitor 2.0: pensato per i veri sportivi [caption id="attachment_15700" align="aligncenter" width="973"] L'R.S. Monitor 2.0 della Renault Megane RS 275 Trophy ha funzionalità d'avanguardia per tracciare la propria guida[/caption] Mégane R.S. 275 Trophy è dotata di un sistema avanguardistico per chi ama tracciare la propria guida. Si tratta di R.S. Monitor 2.0: un sistema senza equivalenti sul mercato che offre all’utente un campo infinito di possibilità. Funzionalità come l’acquisizione, il salvataggio e la condivisione dei dati su chiavetta USB permettono di vivere con passione ogni uscita su circuito. Controllato dal grande touch screen 7 pollici (18 cm) del tablet multimediale integrato Renault R-LINK, R.S. Monitor 2.0 propone centinaia di informazioni utili per la guida. Potenza, coppia, temperature dell’aria, dell’olio e dell’acqua, pressione di sovralimentazione del turbo, apertura delle valvole a farfalla, pressione di frenata, angolo del volante: tutti questi dati possono essere visualizzati in tempo reale su display personalizzabili. R.S. Monitor 2.0 offre anche la possibilità di misurare le prestazioni: accelerazione da 0 a 50 km/h, da 0 a 100 km/h, 400 metri partenza da fermo, 1.000 metri partenza da fermo e tempo di frenata da 100 a 0 km/h. Galleria fotografica Nuvolari aveva presentato la galleria fotografica della Renault Mégane R.S. 275 Trophy in anteprima. Segui il link per visualizzarla!
CONDIVIDI

Anteprime

La Brabus K800 del 2012 si presenta come la "Berlina omologata più veloce del mondo". I record della Brabus La Brabus ha realizzato delle berline da record sin dal 1996 quando, partendo come spesso accade da una Mercedes, la Brabus ha presentato la E V12 in grado di raggiungere i 330 km/h. Un record infranto nel 2003 con la versione biturbo della E V12 che ha fatto registrare una velocità di 350 km/h. Arriva poi il momento della Brabus Rocket (che in italiano vuol dire "razzo"), basata su una Mercedes CLS, in grado di fissare il nuovo record nel 2006 prima a 362.4 km/h e poi - ad ottobre - a 365.7 km/h. La berlina più veloce del mondo: Brabus K800 Nel 2012 infrange ogni record precedente con la Brabus K800 - basata sulla nuova generazione di CLS - che raggiunge il muro dei 370 km/h. Rispetto alla Mercedes, ha un motore più grande e con più cavalli: un motore Brabus 800 V12 Biturbo che produce 800 cavalli (588 kw) e una coppia sbalorditiva di 1,420 Nm (limitata a 1,100 Nm). Oltre alla velocità massima, la K800 accelera da 0 a 100 km/h in 3.7 secondi e da 0 a 300 km/h in appena 23.8 secondi.
CONDIVIDI
Segui Nuvolari su:

Via Tiburtina 924, 00156 Roma tel. +39 06.43224.1 fax +39 06.43224.777 - Via Boccaccio 4, 20123 Milano tel. +39 02 55410.829 fax +39 02.55410.734

www.ltmultimedia.tv - corporate@ltmultimedia.tv